venerdì , 29 Maggio 2020

Question Time in Consiglio Comunale su Ato Costa….

R8Qmntsf_small

La nostra Amministrazione sta aspettando 2 milioni di euro da Ato Costa per un impianto di compostaggio, le domande però su questa vicenda non sono poche ed il Movimento 5 stelle Rosignano, come sempre in un’ottica di trasparenza vuole cercare di fare chiarezza su questa intricata situazione. Premettendo che gli Ato, cioè l’ambito territoriale ottimale, sono sostanzialmente delle aree su cui sono organizzati servizi pubblici integrati, come quello dei rifiuti, alla quale gli enti locali partecipano obbligatoriamente ed alla quale è trasferito l’esercizio delle competenze ad essi spettanti in materia di gestione delle risorse. E’ quindi un ente rappresentativo al quale partecipano tutti i comuni e di conseguenza i soldi sono dei comuni stessi, cioè dei cittadini.
A questo punto quindi  stiamo pagando di nuovo per un impianto di compostaggio che a Scapigliato c’era già, che ci è costato 3 milioni di euro ma che non ha mai funzionato, senza contare i costi del relativo smantellamento. Mentre quando il Movimento 5 Stelle fa  notare che bisogna partire con il percorso Rifiuti Zero ci viene sempre risposto che la raccolta porta a porta ha dei costi elevati.
Un’altra domanda su questa vicenda è perché Ato Costa dovrebbe dare dei soldi a Scapigliato per questo impianto se la discarica rimane fuori dal percorso del gestore unico? Il nostro Comune ha creato un ulteriore società, RIT, per fare questa operazione e lasciare fuori l’impianto di Scapigliato dal percorso di Ato ed ora lo stesso Ato dovrebbe pagare per un impianto di un potenziale concorrente?

Abbiamo quindi posto questa domanda tramite Question Time in Consiglio Comunale:

Avendo visto dall’analisi dei residui attivi che questa amministrazione sta aspettando 2 milioni di euro da Ato Costa per l’impianto di compostaggio, chiediamo come quest’ultimo possa dare tale cifra se l’impianto di Scapigliato rimane fuori dal percorso del gestore unico ed essendo Ato Costa un ente rappresentativo di tutti i comuni appartenenti all’ambito territoriale da dove proviene tale cifra?

La risposta dell’Assessore Donati è stata che i contributi provenienti da Ato vanno a finanziare gli impianti del piano d’ambito di cui l’impianto di compostaggio fa parte…

Un pò troppo generica come risposta…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Abbiamo a cuore la tua Privacy. Questo sito o gli strumenti terzi da questo sito utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Ho preso visione dell'Informativa estesa (Cookie Policy) e della Privacy Policy, continuando a navigare acconsento all'uso dei cookie. Maggiori informazioni (Privacy Policy ai sensi del GDPR – Regolamento UE 2016/679)

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi