domenica , 9 Agosto 2020

POZZI INQUINATI AI PALAZZONI ALL’ATTENZIONE DEL MINISTRO DELL’AMBIENTE COSTA

Noi facciamo la nostra parte, per informare la cittadinanza e smuovere, con tutte le azioni possibili, l’attenzione, per avviare delle soluzioni possibili per la salvaguardia del nostro territorio e dei residenti. Ieri a Firenze abbiamo incontrato il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa, al quale abbiamo relazionato direttamente, e successivamente anche al suo Segretario, tutte le criticità del nostro territorio.

Il caso dei pozzi inquinati coinvolge in pieno Rosignano, che oltre a questa emergenza ambientale ne registra molte altre, alcune che esistono da troppi anni. Quando l’Ambiente viene aggredito anche la salute della Cittadinanza viene messa a rischio, arrecando loro disagi e difficoltà..

Con noi ed il Ministro, che si è impegnato a monitorare la situazione coinvolgendo l’ISPRA, era presente anche la Consigliera regionale e candidata a Presidente della Regione Toscana per il M5s Irene Galletti, che ha definito l’emergenza dei pozzi inquinati ai Palazzoni come priorità da affrontare con la #bonifica dell’area.

Irene Galletti ha dichiarato che “nei prossimi cinque anni la Toscana dovrà affrontare e risolvere alcune emergenze ambientali che si trascinano da anni. A cominciare dalla difficile convivenza tra i cittadini della val di Cecina e la Solvay, che in questi ultimi giorni sta vivendo un ulteriore capitolo, con il divieto di utilizzo di alcuni pozzi di superficie contaminati da sostanze inquinanti come l’arsenico e il cromo. Una situazione che insieme al Consigliere comunale M5S di Rosignano Marittimo, Mario Settino, abbiamo portato oggi all’attenzione del ministro dell’Ambiente Sergio Costa che si è impegnato ad approfondire e monitorare la questione. La priorità, come è ovvio, è assicurarsi che eventuali contaminazioni non interessino la falda acquifera”.

Con la nostra candidata a Presidente della Regione Toscana ed il Ministro ci siamo confrontati su molti temi, ed abbiamo convenuto sulla necessità di avviare l’iter per classificare l’area del Parco industriale di Rosignano come Sito di interesse nazionale (Sin) e provvedere al più presto alla sua bonifica”.

#m5s #rosignano #inquinamento #solvay #ambiente #salute

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Abbiamo a cuore la tua Privacy. Questo sito o gli strumenti terzi da questo sito utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Ho preso visione dell'Informativa estesa (Cookie Policy) e della Privacy Policy, continuando a navigare acconsento all'uso dei cookie. Maggiori informazioni (Privacy Policy ai sensi del GDPR – Regolamento UE 2016/679)

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi