martedì , 9 Agosto 2022

Interpellanza CROM: chiarezza su nomine e bilancio

mde

Nella commissione garanzia e controllo dello scorso 11 ottobre, informano i portavoce del M5S Rosignano Francesco Serretti, Elisa Becherini e Mario Settino, il Vice Sindaco Donati ha espresso soddisfazione per il percorso intrapreso da CROM con il nuovo CDA presieduto dall’ex dirigente della farmacia comunale di Rosignano Solvay, Elisa Tascini, affermando che ci sono gli elementi per un futuro positivo dell’azienda, pur nelle difficoltà del settore.
Ma l’introduzione ottimistica del Vice Sindaco stride notevolmente rispetto alla realtà appresa nell’intervento successivo del Presidente CROM: i primi 6 mesi del 2016 hanno visto una forte contrazione degli incassi nel ramo principale dell’azienda, quello delle farmacie comunali. Con un’esposizione incerta, e palesemente in difficoltà, la Dott.ssa Tascini imputa alla crisi economica, al SSN e alla Regione Toscana le responsabilità della perdita di bilancio registrata, nonché all’apertura di due nuove farmacie private sul territorio comunale, una spiegazione che non convince e non può bastare a spiegare le difficoltà di gestione. Per contrastare la situazione solo una generica riorganizzazione degli spazi delle farmacie, assai poco per scongiurare le perdite. Abbiamo chiesto di conoscere i dati esatti del bilancio 2016 al 30 giugno, per capire con esattezza la situazione critica che sembra emergere, ci auguriamo che il CDA li fornisca quanto prima; Vogliamo ricordare che Crom ha chiuso il 2015 con un utile, e a questo punto ci interroghiamo sulla validità delle scelte compiute dall’amministrazione sia a riguardo di Presidente e CDA che nell’aver fatto aprire due nuove farmacie private nella competenza territoriale della farmacia comunale di Solvay. Un’amministrazione che abbia a cuore i cittadini non può fare scelte che penalizzino le Farmacie Comunali, che possono essere a tutti gli effetti presidi nel territorio, strumenti di prevenzione e costituire, unitamente ai medici di base, la migliore rete preventiva e il miglior sistema di sicurezza sanitario; inoltre le farmacie comunali ha anche la funzione di calmierare i prezzi in particolare dei farmaci, un ruolo che non deve venire meno.
Esprimiamo inoltre molta preoccupazione sulla frase espressa dal Vice Sindaco Donati, che ha dichiarato con estrema chiarezza “la volontà di mantenere il servizio di distribuzione dei farmaci pubblico ALMENO FINO A CHE IL SERVIZIO AVRÀ’ UNA COMPATIBILITÀ ECONOMICA POSITIVA”.
Vigileremo con assoluta attenzione riguardo ogni aspetto della situazione di CROM, per questo abbiamo messo agli atti del prossimo Consiglio Comunale un’interpellanza che ribadisce l’inopportunità della scelta della Dottoressa Tascini in quanto legata da vincolo di parentela di primo grado con la consigliera comunale Camilla Marini, presidente della commissione 2 in consiglio comunale (Sociale, Politiche Educative, Politiche Scolastiche, Cultura, Sport, Politiche Giovanili), e con la quale chiediamo informazioni precise sul bilancio e dettagli sulla nomina di Presidente CROM  conferita alla Dott.ssa Tascini.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Abbiamo a cuore la tua Privacy. Questo sito o gli strumenti terzi da questo sito utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Ho preso visione dell'Informativa estesa (Cookie Policy) e della Privacy Policy, continuando a navigare acconsento all'uso dei cookie. Maggiori informazioni (Privacy Policy ai sensi del GDPR – Regolamento UE 2016/679)

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi