martedì , 13 novembre 2018

SAREMO MAI UN COMUNE NORMALE?

Lunedì si è verificato un fenomeno anomalo sulla nostra costa, una strana schiuma bianca ha invaso la spiaggia, ed ecco che, come accaduto in passato, siamo costretti a subire un’indecente gestione dei controlli.

Arpat inizialmente non effettua alcun controllo, trattasi secondo l’Agenzia di una situazione ordinaria, ed incarica l’amministrazione comunale di fare un sopralluogo, che verrà fatto, ma con nulla di fatto, e l’assurda motivazione è che non se ne è trovata traccia, secondo l’amministrazione non sarebbe stata rilevata alcuna anomalia sulla spiaggia. La Società Solvay invece le tracce le trova, ed in tempo record fa l’analisi e dichiara che i propri impianti sono a posto, si tratterebbe di composti che non avrebbero matrice organica, a base di magnesio e calcio, normalmente presenti in ambiente marino. ASA dichiara che il depuratore non è responsabile di alcun sversamento.

Rimpalli a vicenda, ma nessuno che chiarisca di cosa si tratta. Nei giorni successivi il fenomeno continua, tutta la settimana, senza tregua, anzi si espande anche verso sud, e finalmente Arpat si scomoda per eseguire un sopralluogo con campionamento, ma naturalmente dovremo aspettare giorni per il risultato, l’Assessore dichiara che non sussiste allarme ambientale (ma su quale certezza visto che ad oggi la sostanza è sconosciuta, e quindi la causa idem).

A noi sembra davvero assurdo che da anni non si riesca ad essere efficienti nei controlli, ricordiamo la beffa dello sversamento di ammoniaca in mare, più o meno nello stesso tratto interessato dal fenomeno della schiuma bianca odierno, con conseguente moria di pesci, quando la Società Solvay si dichiarò estranea, e le analisi sui pesci compiuti da Arpat inutili perchè i campioni ricevuti dai prelievi del Comune erano deteriorati. La moria di pesci fu notevole, ma come sempre senza cause o responsabilità accertate.

Come è possibile tollerare tutto questo? Saremo mai un Comune dove l’attenzione verso l’ambiente, e la salute dei cittadini, siano una priorità?

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Abbiamo a cuore la tua Privacy. Questo sito o gli strumenti terzi da questo sito utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Ho preso visione dell'Informativa estesa (Cookie Policy) e della Privacy Policy, continuando a navigare acconsento all'uso dei cookie. Maggiori informazioni (Privacy Policy ai sensi del GDPR – Regolamento UE 2016/679)

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi