martedì , 9 Agosto 2022

IL SINDACO RIFERISCA IN CONSIGLIO COMUNALE SULLE INDAGINI RIGUARDANTI REA

REA

“In merito alle indagini riguardanti lo smaltimento illegale di rifiuti e a quanto sta emergendo dalle indagini, nella discarica di Rosignano, tra il 2013 e il 2015, sarebbero finiti rifiuti che dovevano essere smaltiti adeguatamente e non utilizzati come terre inertizzate di copertura con conseguente sottrazione del pagamento della ecotassa regionale,  rifiuti carichi di idrocarburi e metalli nocivi.
L’ordinanza applicativa delle misure cautelari che ha visto sei arresti e 10 indagati tra cui l’ex amministratore di Rea Impianti Lilia Benini, cita più volte la discarica di Scapigliato gestita da Rea come terminale di questo traffico di rifiuti, tutto questo basta e avanza per non essere affatto tranquilli, come dichiara di essere il Sindaco, sull’operato sempre positivo di REA. Per questo abbiamo chiesto attraverso un’interpellanza urgente all’amministrazione di riferire in via prioritaria al prossimo Consiglio comunale le informazioni in loro possesso e lo stato delle indagini”  spiega Francesco Serretti“.

Prosegue Elisa Becherini: “Vogliamo sapere se siano stati eseguiti i doverosi approfondimenti sugli incendi del 28 marzo e del 21 aprile 2015, in caso affermativo quali siano gli esiti, in caso contrario per quale motivazione non si sia proceduto a farli. Inoltre, se il Sindaco era informato che a seguito del controllo Arpat del 7 maggio 2015 presso la discarica di Scapigliato, che confermava la presenza di idrocarburi in concentrazione superiori a 500mg/kg, nonché  parametri indicatori di sostanze contaminate nell’acqua e nell’aria, e in tal caso cosa abbia fatto per tutelare la salute dei cittadini e la salvaguardia dell’ambiente e quali siano i controlli effettuati per sorvegliare il corretto svolgimento di ogni operazione di smaltimento effettuato da REA. In caso contrario, è doveroso informare i cittadini se ha avviato le dovute procedure nei confronti di chi doveva farlo. Se REA era il committente di questi appalti, è facile che le future bonifiche riparatrici ricadano sulle tasche dei cittadini, vogliamo risposte anche su questo, chi pagherà?”

Mario Settino conclude “Vogliamo anche sapere su quali elementi il Sindaco esclude ogni responsabilità diretta o indiretta di REA e se ha elementi concreti che possano dimostrarne l’estraneità da ogni possibile coinvolgimento nel traffico illegale di rifiuti su cui la magistratura sta indagando. L’Arpat il 7 maggio 2015 ha effettuato un controllo presso la discarica di Scapigliato effettuando un prelievo dal rifiuto che arrivava dalle cartiere Pieretti, dai risultati delle analisi è stato confermano la presenza di idrocarburi in concentrazione superiori a 500mg/kg nonché i parametri indicatori di sostanze contaminate nell’acqua e nell’aria. 
L’Arpat di Livorno il 15 giugno ha espresso “molti dubbi sull’idoneità di tale materiale per la copertura giornaliera” e la discarica di Scapigliato è stata teatro di incendi che hanno interessato la copertura il 28 marzo ed il 21 aprile 2015. Possibile che nessuno si sia mai chiesto se tutto ciò era regolare? Noi ci auspichiamo che venga fatta dalla magistratura la dovuta chiarezza su questi interrogativi, sulle responsabilità e sui responsabili nell’interesse di noi cittadini, vittime di un reato davvero grave, perché ricade sulla salute stessa delle persone, e chiediamo con la stessa fermezza che anche in Consiglio Comunale vi sia la massima trasparenza nel rispondere alle nostre legittime domande senza giri di parole”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Abbiamo a cuore la tua Privacy. Questo sito o gli strumenti terzi da questo sito utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Ho preso visione dell'Informativa estesa (Cookie Policy) e della Privacy Policy, continuando a navigare acconsento all'uso dei cookie. Maggiori informazioni (Privacy Policy ai sensi del GDPR – Regolamento UE 2016/679)

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi