mercoledì , 10 Agosto 2022

Risposta all’interrogazione: Dove sono finiti i soldi delle nostre multe??

strada
Risposta alla nostra interrogazione “dove sono finiti i soldi delle nostre multe?”Il 3 novembre scorso abbiamo presentato la seguente interrogazione con risposta scritta al Sindaco Franchi:
“Dove sono finiti i soldi delle nostre multe? Il Comune ha inviato entro il 31 maggio la prescritta relazione al Governo? I proventi sono stati utilizzati almeno per il 50% in manutenzione e sicurezza stradale come previsto dall’articolo 208 del Codice della Strada?”

Con ben 12 giorni di ritardo sulla tempistica prevista dal regolamento comunale (di norma i giorni sono 30) è arrivata la risposta dal Vicesindaco Daniele Donati, che dichiara di aver ottemperato alla procedura prevista con delibera n.124 del 13/05/2014.

Vi estrapoliamo questa parte della delibera:

….”Di dare atto che i proventi accertati nel 2013 e derivanti dalle sanzioni per violazione ai limiti di velocità di cui all’art. 142 del codice della strada pari ad € 87.048,53 risultano integralmente
destinati alla realizzazione di interventi di manutenzione e messa in sicurezza delle infrastrutture stradali di cui al capitolo di spesa 20801011888 del bilancio 2013 (comprese nell’impegno num. 163835/2013)”….

Purtroppo questa somma, 87.048,53 euro, NON potrà essere impiegata per risanare le nostre strade, nessuna manutenzione e messa in sicurezza delle infrastrutture sarà MAI fatta con questi soldi, sapete perché?
Perché come si legge nella risposta alla nostra interrogazione
“…si precisa che gli interventi sulla segnaletica stradale e sulla viabilità finanziati con i proventi delle sanzioni 2013, risultano approvati ma sono attualmente fermi a causa del patto di stabilità”..

87.048,53 euro che avrebbero potuto essere utilizzati per sistemare le nostre povere strade dissestate e piene di buche FERMI a causa del patto di stabilità, cioè l’accordo che lo Stato Italiano ha assunto con gli altri Stati Europei, in sede comunitaria, in base al quale anche i Comuni devono contribuire alla riduzione del debito pubblico nazionale, osservando, di anno in anno, regole sempre più restrittive al fine di mantenere fermi i requisiti di adesione all’euro.

Il Partito Democratico al Governo ha votato favorevolmente per l’introduzione del Patto di stabilità…
A fare le spese delle loro scelte sono però sempre i cittadini…

#Rivotateliancora #M5SRosignano

Gli Attivisti e consiglieri Mario Settino, Elisa Becherini e Francesco Serretti.

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Abbiamo a cuore la tua Privacy. Questo sito o gli strumenti terzi da questo sito utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Ho preso visione dell'Informativa estesa (Cookie Policy) e della Privacy Policy, continuando a navigare acconsento all'uso dei cookie. Maggiori informazioni (Privacy Policy ai sensi del GDPR – Regolamento UE 2016/679)

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi