lunedì , 8 Agosto 2022

Mozione Skate Park: sosteniamo la richiesta dei cittadini, ora siano mantenuti gli impegni….

received_10209048323638580

“Nel 2010 è stato realizzato uno Skate Park  ossia un’ area adeguatamente attrezzata per la pratica dello skateboard amatoriale, per un totale complessivo di 85 mila Euro. La struttura era molto frequentata da gruppi di ragazzi di Rosignano Solvay, Vada, Castiglioncello, Cecina e addirittura di Castellina e Quercianella, per la mancanza di altre aree adeguatamente attrezzate nelle frazioni e abitati limitrofi.  Ma dopo poco tempo dalla sua realizzazione, l’intera pista è andata letteralmente disgregandosi”, spiega Francesco Serretti, “L’impegno preso dalla precedente amministrazione comunale, confermato in varie occasioni dall’allora Assessore Elena Ciaffone, di trovare in tempi rapidi  una soluzione per riaprire lo SkatePark, chiuso perché oramai pericolante, fu ribadito in ben due riunioni che si svolsero al centro Rodari alla presenza di almeno 40 ragazzi di varie età con i rispettivi genitori. Ma sono state solo promesse, non è invece mai stato ripristinato”.

“Quel parco era divenuto un punto di aggregazione sociale importante per i molti giovani che vi si recavano per praticare tale attività” continua Elisa Becherini ” e che oggi devono andare a Livorno o Pisa. Con la nostra mozione chiediamo quindi che il Sindaco e la Giunta si impegnino concretamente nel mantenere le numerose promesse fatte per il ripristino dello Skate Park e della pista di Skateboard, da realizzarsi in materiali resistenti ed idonei alla sua pratica. Noi abbiamo semplicemente raccolto e sostenuto la richiesta dai cittadini che ancora aspettano il nuovo Skate Park, all’amministrazione spetta mantenere gli impegni, non si tratta di una nuova richiesta“.

Conclude Mario Settino “Come per la scuola di surf, la cui pratica nel nostro territorio è rinomata a livello non solo nazionale, potrebbe nascere a Rosignano una scuola di skateboard per i ragazzi più piccoli, aumentando il bacino di utenza di entrambe le discipline per la loro natura intimamente collegata. E dato l’interesse concreto e reciproco sarebbe possibile persino l’affidamento della gestione dello Skate Park alle associazioni sportive interessate, abbiamo già in questo senso avuto un riscontro positivo. L’impegno a ripristinarlo dovrà però necessariamente coinvolgere i ragazzi interessati al fine di acquisire importanti indicazioni sulla sua realizzazione, sui vari tipi di Style, Street, Half Pipe, Bowl, Pump and Ride etc. in modo che la pista sia modellata sulle effettive esigenze che questa disciplina richiede, su questo punto saremo irremovibili, a loro erano rivolte le promesse di ricostruirlo e loro dovranno essere adesso ascoltati“.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Abbiamo a cuore la tua Privacy. Questo sito o gli strumenti terzi da questo sito utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Ho preso visione dell'Informativa estesa (Cookie Policy) e della Privacy Policy, continuando a navigare acconsento all'uso dei cookie. Maggiori informazioni (Privacy Policy ai sensi del GDPR – Regolamento UE 2016/679)

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi