mercoledì , 10 Agosto 2022

Mobilità ecosostenibile, spreco alimentare e accessibilità nostri impegni concreti

articolo

Il servizio di ‪Car Sharing nasce soprattutto per assecondare e incrementare la possibilità di ricorrere a una mobilità che sia principalmente ecosostenibile, la ‪‎sostenibilità ambientale dei trasporti è infatti una tematica a cui ormai molti Paesi prestano attenzione e uno degli obiettivi principali delle proprie politiche.
Il ‪Car Sharing o auto condivisa risolve problemi di congestione, inquinamento e carenza di spazio dei parcheggi. La mozione sul Car Sharing che presenteremo al prossimo consiglio comunale è importante perché impegna l’amministrazione comunale, partendo da quanto previsto nel regolamento edilizio, a far sì che per gli edifici privati non residenziali di nuova costruzione  con superficie utile superiore a 500 mq e per i relativi  interventi di ristrutturazione  edilizia diventi obbligatoria  l’installazione  di  colonnine  di  ricarica  per le auto elettriche tali da permettere la connessione  di una vettura  da ciascuno spazio destinato a parcheggio coperto o scoperto  da ciascun  box auto e a realizzare sul territorio comunale almeno un punto pubblico di rifornimento per veicoli elettrici, oltre che a prevedere l’esenzione di pedaggio per i veicoli elettrici non ibridi, attivando gli uffici competenti affinché, entro 6 mesi dall’eventuale approvazione della mozione, venga elaborato un bando / una manifestazione di interesse per definire e quindi rendere disponibili le zone di parcheggio delle auto sul territorio del nostro Comune per il servizio di Car Sharing. Rendere fruibili per i cittadini preziosi servizi di mobilità alternativa ed invitare le società partecipate ad effettuare una pianificazione puntata alla sostituzione di parte del proprio parco veicoli con mezzi ibridi o full electric è possibile e senza alcun aggravio economico per le finanze dell’ente locale.

L’altra mozione è rivolta allo spreco alimentare, tema a cui l’amministrazione comunale dovrebbe tenere molto visto che è stato oggetto del recente Foodies Festival 2016.  Nonostante l’adesione al protocollo di Milano deliberata dall’amministrazione, che prevede anche un’attenta quantità di distribuzione del cibo nelle mense, abbiamo verificato che per vari fattori è tanto il cibo che non viene consumato nelle mense scolastiche, la nostra mozione chiede di introdurre nel comune di Rosignano Marittimo un progetto per la consegna dei cibi non serviti ad enti assistenziali per una successiva redistribuzione individuando nel nostro Comune e in quelli limitrofi enti disponibili a svolgere attività di ritiro e distribuzione del cibo ai bisognosi e ad introdurre un progetto per la consegna dei cibi serviti ma non consumati nelle mense scolastiche a gattili e canili del territorio. Anche qui senza costi particolari per l’amministrazione. Passare dalle parole ai fatti, ridimensionando lo spreco alimentare a favore del concetto di solidarietà, che in una comunità di cittadini consapevoli questa sì deve abbondare, è il senso concreto della mozione e di tutte le nostre idee di come amministrare il nostro territorio.

Informiamo i cittadini inoltre che la nostra mozione approvata nell’agosto 2015, che chiedeva al Sindaco Franchi e alla Giunta di adoperarsi per la realizzazione di aree turistiche adeguatamente attrezzate e ‪gratuite e tutte le spiagge libere ‪accessibili ai diversamente abili, è stata approvata anche in Consiglio regionale grazie ai portavoce del M5S Toscana. Il nostro Comune potrebbe quindi diventare capofila in Toscana del progetto Bandiera Lilla, grazie al M5S Rosignano, un progetto che è per noi anche un’idea di ‪‎Governo:
La bandiera Lilla estende un diritto alla disabilità, crea Turismo accessibile e posti di lavoro. Il Sindaco Franchi ha dichiarato di aderire alla Bandiera Lilla solo dopo l’approvazione in Regione Toscana, adesso non ci sono più scuse! Il nostro atto comunale, nato da un progetto pilota della Liguria e poi proposto in Regione allargandolo a tutti i comuni con vocazione turistica in Toscana estendo il concetto di Turismo Accessibile a tutte le spiagge della Toscana, è adesso concretamente e finalmente realizzabile, noi abbiamo mantenuto la parola ma il Sindaco Franchi deve rispettare gli impegni presi in consiglio comunale di almeno una spiaggia attrezzata entro l’estate e ‪insisteremo con fermezza affinché questo sia fatto subito, fino alla realizzazione di tutto quanto da noi chiesto nella mozione approvata all’unanimità da tutte le forze politiche ormai quasi un anno fa.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Abbiamo a cuore la tua Privacy. Questo sito o gli strumenti terzi da questo sito utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Ho preso visione dell'Informativa estesa (Cookie Policy) e della Privacy Policy, continuando a navigare acconsento all'uso dei cookie. Maggiori informazioni (Privacy Policy ai sensi del GDPR – Regolamento UE 2016/679)

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi