venerdì , 19 Agosto 2022

Le richieste dei cittadini vanno bene solo se fatte a loro…

Headersito2014

Nel Consiglio comunale del mese di novembre avevamo presentato due mozioni importanti, nate da legittime istanze segnalate dai cittadini. Riguardavano la targa che ricorda la memoria di Francesca Morvillo Falcone e la ricostruzione dello Skatepark. Aldilà delle singole discussioni su queste mozioni e i singoli pareri, la sensazione molto netta è che siano state respinte per il semplice fatto che siano state presentate dal M5S Rosignano.

“La targa in memoria di Francesca Morvillo Falcone”, “spiega Mario Settino, “è scarsamente visibile e poco illuminata la notte, contrariamente a quanto asserito in consiglio comunale nella discussione, e pochissimi cittadini ne conoscono l’ubicazione. Siamo andati a vederla con la cittadina che ce lo ha segnalato e abbiamo semplicemente chiesto di metterla ancor più in evidenza, con un area di decoro illuminata, perché, secondo noi, quel luogo è importante per quello che rappresenta. E’ nostro compito ricordare ciò che è accaduto e ciò che questa persona ha fatto per la nostra società. La nostra richiesta rafforzava lo spirito simbolico per cui la targa stessa è stata installata. La mozione è stata votata da tutte le forze dell’opposizione, ma respinta dal gruppo di maggioranza che rappresenta l’amministrazione, poiché secondo loro va bene così, la targa esiste ed è sufficiente. Questo comportamento è totalmente privo di senso logico, in questo modo si rispetta la memoria di chi ci ha lasciato un grande insegnamento civico di lotta alla Mafia? La storia è fatta da piccoli esempi, da piccoli episodi che, però, diventano grandi quando sono un insegnamento per tutti. Respingere la richiesta dei cittadini, poco onerosa ma di grande significato simbolico, di creare l’area di decoro illuminata intorno alla targa è illuminante sul comportamento incoerente di chi ci amministra. Inoltre ci risulta che l’immobile confiscato alla mafia adiacente alla targa non è ancora stato affidato ad una associazione. Un’altro bel segnale di rispetto nei confronti del lavoro fatto da Francesca Morvillo e da Giovanni Falcone sarebbe quello di restituire, finalmente, quell’immobile alla cittadinanza e alla comunità, ma anche su questo non è stato fatto niente”.

“E le motivazioni con cui hanno respinto l’altra nostra mozione, quella sul ripristino dello Skatepark” prosegue Elisa Becherini “sono ancor più incoerenti. La nostra mozione portava la voce dei cittadini che dal 2010 ancora oggi aspettano che le promesse dell’allora assessore Elena Ciaffone e sindaco Franchi di ricostruirlo siano mantenute. Cittadini che spontaneamente hanno raccolto 270 firme per questa mozione, che sono poi state consegnate al termine della lettura dell’atto in consiglio comunale. Si sono rivolti a noi proprio perché queste promesse non sono state mantenute, siamo stati quindi solo portatori di questa istanza. Quando i cittadini fanno una richiesta, è opportuno ascoltare e far di tutto per accoglierla. Questo è il nostro ruolo, e questa è la funzione di ogni consigliere comunale. Respingere come hanno fatto la mozione, perché come è stato affermato i cittadini non si sono rivolti a loro, è assurdo. L’assessore Montagnani giudica insolito portare le firme di 270 cittadini in Consiglio comunale, e ha dichiarato di non aver parlato con nessuno degli interessati. Sappia che se i cittadini aspettano invano per anni la realizzazione di una promessa, è logico che possano decidere di rivolgersi ad altri interlocutori. Nascondersi inoltre dietro all’installazione della piccola area di tipo meramente ludico per fare skate prevista nel progetto PIU, come risposta da parte dell’amministrazione a questa richiesta, è davvero insensato e insufficiente. Come pure nascondersi dietro la giustificazione che tale richiesta era stata fatta alla precedente amministrazione, poiché il Sindaco e anche alcuni consiglieri attuali che erano allora presenti se la dovrebbero ricordare molto bene, quindi appare chiaro che sono solo mere giustificazioni per non votare la mozione, che infatti hanno respinto incuranti di ogni nostro tentativo di far capire loro tutto questo“.

Conclude quindi Francesco Serretti “il no a queste due mozioni, in tutti e due casi della sola maggioranza del PD, è bene ricordarlo, non è un no al M5S Rosignano, ma è una negazione alle richieste dei cittadini, sia ben chiaro che noi continueremo a raccoglierne le necessità e a portarle in Consiglio Comunale, perché questo è l’impegno che abbiamo assunto con la cittadinanza e lo svolgeremo sempre e comunque, qualunque sia l’insofferenza che pare esserci nei nostri confronti. Siamo qui per parlare e confrontarci con i cittadini, siamo i loro portavoce, alla maggioranza e al sindaco va il compito e trovare ogni via possibile per trovare delle soluzioni ragionevoli e dare risposte concrete senza alcun preconcetto. Il capo gruppo della maggioranza Agostini ha dichiarato che “è anche una questione di scelte e priorità, che l’unico soggetto che può avere una visione complessiva e assumersi la responsabilità delle scelte di dove fare o non fare le cose è l’Amministrazione comunale”. Si dimentica che ascoltare le istanze dei cittadini portate in Consiglio da un gruppo consiliare è una parte fondamentale di queste responsabilità. Quale priorità più importanti ci sono se non ascoltare la voce dei propri cittadini?  E allora che l’amministrazione comunale torni ad ascoltarle, ma concretamente, senza aspettarsi che giungano direttamente a loro e chiunque sia a portarle alla loro attenzione. Un amministrazione comunale governa nell’interesse di tutti i cittadini e non solo di chi si rivolge a loro, questa si chiama Democrazia”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Abbiamo a cuore la tua Privacy. Questo sito o gli strumenti terzi da questo sito utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Ho preso visione dell'Informativa estesa (Cookie Policy) e della Privacy Policy, continuando a navigare acconsento all'uso dei cookie. Maggiori informazioni (Privacy Policy ai sensi del GDPR – Regolamento UE 2016/679)

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi