martedì , 10 Dicembre 2019

INTERPELLANZA SUL PROBLEMA DELL’ECCESSIVO GUANO DEI PICCIONI A VADA

Ormai da anni si parla del fenomeno dell’elevato numero di piccioni nella piazza Garibaldi a Vada, e considerato che il guano sporca le panchine ed giochi pubblici, ciò può rappresentare un rischio per la salute. Questi uccelli possono potenzialmente trasmettere all’incirca 60 malattie, in particolare tre malattie sono sicuramente associate al guano di piccione: l’istoplasmosi, la criptococcosi e la psittacosi.

I piccioni fanno ormai parte integrante del panorama della nostra Piazza, vanno tutelati e difesi, ma è necessario anche valutare che l’eccessiva presenza non rappresenti un problema concreto in termini di disagio e salute dell’uomo ed anche degli animali domestici; molti genitori infatti si sono lamentati che nei primi giorni di scuola, il piazzale della scuola primaria A.S.Novaro, frequentata da oltre 200 bambini, era sporco di guano di piccione.

Gli agenti patogeni si trovano negli escrementi dei volatili come piccioni, colombi ma anche gabbiani e non è necessario che ci sia un contatto diretto. Molto spesso il vento, gli aspiratori o i ventilatori possono trasportare nell’aria gli agenti patogeni contenuti nel guano. Tutti possono essere vittime di infezioni trasmesse dagli escrementi del piccione respirando o ingerendo particelle infette che si depositano a casa o viaggiano con le correnti d’aria, ma sono soprattutto anziani e bambini ad essere più esposti per le loro difese immunitarie meno efficaci. Anche gli animali domestici possono essere a rischio contaminazione e possono a loro volta diventare vettori di malattie.

E’ quindi conseguente riconoscere i problemi derivanti dall’eccessivo guado dei piccioni, da qui il senso della nostra Interpellanza, per chiedere al Sindaco come questa Amministrazione intenda procedere per diminuire la presenza di questi animali nel centro di Vada, che nel corso degli anni hanno provocato non pochi disagi a residenti e turisti.

Leggi l’Interpellanza

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Abbiamo a cuore la tua Privacy. Questo sito o gli strumenti terzi da questo sito utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Ho preso visione dell'Informativa estesa (Cookie Policy) e della Privacy Policy, continuando a navigare acconsento all'uso dei cookie. Maggiori informazioni (Privacy Policy ai sensi del GDPR – Regolamento UE 2016/679)

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi