sabato , 24 Ottobre 2020

In risposta alle affermazioni del Sindaco

In risposta alle affermazioni del Sindaco espresse in conferenza stampa e pubblicate sui quotidiani locali, che definiscono strumentali le critiche rivolte dal Movimento 5 Stelle Rosignano al Sindaco e all’amministrazione in merito alla caotica gestione dello scuolabus, i Consiglieri Mario Settino, Francesco Serretti, Elisa Becherini, rispondono riportando quanto avvenuto in Consiglio Comunale.

Il Movimento 5 Stelle Rosignano dopo essere stato contattato dai genitori dei bambini senza scuolabus, come suo dovere, ha presentato prontamente una mozione urgente per chiedere spiegazioni, e ponendo il caso all’attenzione, contribuire alla risoluzione della caotica gestione degli autobus scolastici.

Non possono esserci dubbi sulla considerazione che l’Amministrazione non sia stata in grado di gestire le domande inoltrate dai genitori per il servizio di trasporto scolastico con efficienza; Il Sindaco afferma che “alcune domande” sono risultate non pervenute al protocollo ma è bene quantificare che si tratta di ben 21 genitori e il fatto che non risultino al protocollo è segno evidente del disservizio degli uffici preposti al ricevimento delle domande che avrebbero dovuto almeno rilasciare la ricevuta all’atto della consegna come da prassi, ma che non è stato fatto. Possibile che 21 genitori abbiano sbagliato?

Il suo partito, Sindaco, ed il gruppo di Noi riformisti per Rosignano hanno respinto l’inserimento della nostra Mozione all’Ordine del Giorno. Vista la presenza dell’Assessore Domenici, che ha naturalmente seguito il caso, tutta la minoranza le ha chiesto spiegazioni, che non sono arrivate, la risposta è stata il silenzio dell’Assessore, sollecitato da un esplicito invito del capogruppo PD Luca Agostini che ha invitato l’Assessore a non rispondere. Successivamente è stata discussa la Mozione sulle AUTO BLU.

Perchè il PD non ha voluto discutere la mozione vista l’urgenza? Perché il capogruppo ha zittito un assessore che poteva tranquillizzare i genitori dei bambini presenti in Consiglio? Se la Mozione fosse stata discussa, se l’Assessore avesse risposto non ci sarebbe stato nessun articolo, nessuna nessuna polemica.

Ribadiamo con molta semplicità che in realtà l’accostamento non è affatto strumentale, poiché l’amministrazione avrebbe forse potuto usare alcune delle 13 auto in dotazione per adibirle a trasporto dei bambini per il periodo necessario. Se possono essere utilizzate dai dipendenti e dagli Amministratori (ricordiamo che tutti hanno comunque le loro auto private) per ragioni di mandato o di servizio, usarle per aiutare i cittadini in difficoltà sarebbe potuto essere un bel segnale di disponibilità e vicinanza alle famiglie dei bambini rimasti a piedi, soprattutto in un momento di difficoltà economica come quello che stanno vivendo molti cittadini. E’ in questo modo che si evita il clima di sfiducia verso la politica e le Istituzioni, Sindaco Franchi, non arroccandosi dietro metodi e scelte incomprensibili ai cittadini.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Abbiamo a cuore la tua Privacy. Questo sito o gli strumenti terzi da questo sito utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Ho preso visione dell'Informativa estesa (Cookie Policy) e della Privacy Policy, continuando a navigare acconsento all'uso dei cookie. Maggiori informazioni (Privacy Policy ai sensi del GDPR – Regolamento UE 2016/679)

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi