sabato , 13 Agosto 2022

Diamo respiro al Nostro Mare: Il 17 Aprile Vota SI #IlPetrolioèScaduto

referendumrosignano

I motivi per votare SI a questo Referendum sono molti, anzitutto per tutelare i mari italiani, perché la ricerca e l’estrazione di idrocarburi hanno un notevole impatto negativo sulla vita del mare. La ricerca e le trivellazioni offshore costituiscono un rischio anche per la pesca. Senza considerare che i mari italiani sono mari “chiusi” e un incidente anche di piccole dimensioni potrebbe mettere seriamente a repentaglio tutto questo. La sicurezza e la tutela del nostro mare è un tema primario. Il mare appartiene a tutti noi.
Con il SI ci impegniamo a difendere le nostre coste, e ci avviamo coraggiosamente verso un cambiamento di pensiero in favore delle energie rinnovabili, che rappresentano un futuro a misura di umanità.

#NonPerforiamoIlCuoreDell’Italia #IlPetrolioèScaduto

Il Turismo non avrebbe nulla da guadagnare dal regalare concessioni illimitate nel tempo agli impianti già esistenti entro le 12 miglia, al contrario, se dismesse, alla fine della loro concessione naturale, si creerebbero le condizioni per un suo rilancio che avrebbe come conseguenza maggiore occupazione. Più in generale, non c’è nessun vantaggio a far proseguire ulteriori trivellazioni e ricerche: le riserve certe di petrolio nei mari italiani equivalgono a 7-8 settimane di consumi nazionali e potremmo estrarre gas per soddisfare i consumi di 6 mesi. Ne vale la pena?

Nessun posto di lavoro viene messo a rischio all’indomani del referendum.
Per un motivo semplice: con la vittoria del SI, i permessi attualmente in corso rimarranno comunque attivi fino alla loro scadenza. Tre delle quali avverranno nei prossimi cinque anni, mentre la maggior parte delle altre tra quindici. Tempi più che ragionevoli per ricollocare le poche centinaia di persone coinvolte sviluppando in modo rapido le fonti energetiche rinnovabili che tra le altre cose offrono molti più posti di lavoro.

Ricordiamo ai cittadini che si voterà dalle ore 7:00 alle ore 23:00 in tutta Italia per cancellare lo strategico articolo del codice dell’ambiente, che permette le trivellazioni per petrolio e gas entro le 12 miglia marine, oggi possibili senza alcun limite di tempo. Se vincerà il SI le piattaforme a meno di 12 miglia dalla costa verranno eliminate una volta scaduta la concessione, anche in presenza di giacimenti non esauriti. Nessun effetto invece per le perforazioni su terra o in mare oltre le 12 miglia. Ricordiamo inoltre che con l’ultima legge di stabilità sono già vietate nuove perforazioni entro le 12 miglia.

Il quesito non riguarda infatti le operazioni sulla terraferma oppure in mare a una distanza superiore. Il decreto legislativo 152 prevede già il divieto di avviare nuove attività di ricerca di idrocarburi gassosi o liquidi entro le 12 miglia, per cui il referendum agisce solo su quelle già in essere. la fascia off limits delle 12 miglia è stata creata per difendere i nostri mari e le nostre coste e quindi è giusto che l’attività estrattiva termini quando finisce la concessione, come vuole l’Europa. L’obiettivo del referendum è chiaro e mira a far sì che il divieto di estrazione entro le 12 miglia marine sia assoluto.

Il nostro appello è di recarsi a votare, il Referendum è uno dei pochi strumenti di democrazia concessi ai cittadini, è possibile difenderlo solo usandolo. Noi siamo convinti che sia necessario votare SI. Ognuno di noi è qui in questo tempo e questo luogo per decidere personalmente il futuro dell’umanità e consegnare alle future generazioni un mondo vivibile, iniziando dalle scelte su cui possiamo dire la nostra legittima opinione come questo Referendum.

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Abbiamo a cuore la tua Privacy. Questo sito o gli strumenti terzi da questo sito utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Ho preso visione dell'Informativa estesa (Cookie Policy) e della Privacy Policy, continuando a navigare acconsento all'uso dei cookie. Maggiori informazioni (Privacy Policy ai sensi del GDPR – Regolamento UE 2016/679)

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi