martedì , 9 Agosto 2022

Al Sindaco Franchi: “complimenti per la coerenza”…

Apprendiamo che il sindaco Franchi e l’amministrazione comunale di Rosignano vogliono introdurre l’Addizionale Irpef comunale, un notevole passo in avanti nelle finanze del nostro Comune ma un notevole prelievo dalle tasche dei cittadini, giustificato come necessario ed inevitabile a causa dei tagli alle risorse economiche degli enti pubblici, al patto di stabilità e alla crisi.
Sembra quasi che si stia parlando di un governo che non sia espressione della stessa appartenenza politica del gruppo di maggioranza che governa il nostro Comune, tuttavia le motivazioni dietro i quali si cerca di giustificare l’introduzione dell’Addizionale Irpef comunale provengono da fattori ben conosciuti da tempo e non sopraggiunti negli ultimi mesi, anche quando, in campagna elettorale, lo stesso Franchi prometteva ai cittadini che avrebbe cercato di tenere la pressione fiscale più bassa possibile.
“Non faccio promesse che non posso mantenere, questa è un’altra cosa che mi hanno insegnato e che ho sempre rispettato in politica” scrive lo stesso Franchi nel suo programma, ci “complimentiamo” per la coerenza dimostrata.
Senza contare poi il conguaglio Tari che arriverà a fine anno e che andrà a coprire il 100% del servizio del sistema di raccolta dei rifiuti, aumentando di ben il 40% in più le bollette che arriveranno ai cittadini.
Il Movimento 5 Stelle Rosignano sottolinea quindi che “grazie” all’amministrazione comunale saranno ancora una volta i cittadini a dover pagare di tasca propria le scelte politiche ed amministrative di chi ci governa, e ricorda un altro passo del programma elettorale del sindaco Franchi:
“Serve la speranza per affrontare questa fase di crisi, ma serve anche competenza e credibilità per trovare le soluzioni ai problemi: il mio progetto politico mette insieme queste due esigenze.”
Non sembra quindi, “grazie” a questa nuova tassa, che al sindaco sia bastata la speranza, mentre competenza e credibilità ci risultano, in questo caso, non pervenute; con l’introduzione dell’Addizionale Irpef comunale si è copiato quello che hanno fatto i comuni limitrofi che già l’avevano introdotta, mentre per la seconda siamo di fronte ad un impegno, quello di ridurre al minimo il prelievo fiscale, non mantenuto, e a poco serve elencare i tagli introdotti, pur apprezzandoli non si può non sottolineare che per essere credibili occorre soprattutto mantenere gli impegni presi con i cittadini.
Un risparmio incisivo senza mettere le mani nelle tasche dei cittadini è possibile con politiche abitative, energetiche e di mobilità nuove, con tagli ai costi della politica e alle spese inutili dell’amministrazione comunale, e partendo da un potenziamento della raccolta differenziata, premiando con rimborsi economici i cittadini più virtuosi attraverso sistemi già in uso in vari comuni, vedi Capannori, questo si da imitare, per arrivare alla strategia Rifiuti Zero che noi promuoviamo. Meno rifiuti, meno costi per l’amministrazione comunale. Ci rifletta signor sindaco.

via Movimento 5 Stelle Rosignano’s Facebook Wall

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Abbiamo a cuore la tua Privacy. Questo sito o gli strumenti terzi da questo sito utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Ho preso visione dell'Informativa estesa (Cookie Policy) e della Privacy Policy, continuando a navigare acconsento all'uso dei cookie. Maggiori informazioni (Privacy Policy ai sensi del GDPR – Regolamento UE 2016/679)

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi