domenica , 24 Gennaio 2021

A ROSIGNANO MARITTIMO SCOPERTO DALLA FINANZA UN SISTEMA ILLECITO DI SMALTIMENTO FANGHI

Apprendiamo dalla cronaca che tre persone sono finite agli arresti domiciliari, in pratica i vertici della Semit, ed altre dieci risultano indagate, tra queste anche i vertici di Scapigliato Srl, la partecipata del Comune di Rosignano che gestisce l’omonima discarica di Scapigliato, che la precedente Amministrazione e quella attuale hanno più volte definito come la “Fabbrica del Futuro”, si tratterebbe di Alessandro Giari (Presidente del Consiglio di amministrazione) Massimo Carrai (Direttore Tecnico) e Dunia Del Seppia (Procuratore della stessa).

“Dalle intercettazioni e dai filmati acquisiti dagli investigatori emergerebbe una gestione abusiva di ingenti quantità di rifiuti speciali liquidi costituiti da percolato dentro la discarica REA”, questo quanto viene riportato dal Quotidiano “Il Tirreno” di oggi circa la tesi dell’accusa.

Il Movimento 5 Stelle di Rosignano Marittimo auspica che le Autorità, la Direzione Distrettuale Antimafia e la Guardia di Finanza, che indagano su questa vicenda, possano chiarire a fondo e completamente, le eventuali responsabilità se dovessero essere confermate.

Il nostro territorio presenta molte criticità ambientali, lo sversamento incontrollato di liquami speciali nella fognatura pubblica è un reato molto grave.

#m5s #rosignano #scapigliato #rea
(Articolo: Quotidiano il Tirreno)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Abbiamo a cuore la tua Privacy. Questo sito o gli strumenti terzi da questo sito utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Ho preso visione dell'Informativa estesa (Cookie Policy) e della Privacy Policy, continuando a navigare acconsento all'uso dei cookie. Maggiori informazioni (Privacy Policy ai sensi del GDPR – Regolamento UE 2016/679)

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi