venerdì , 15 dicembre 2017

IL PD DI ROSIGNANO SI OCCUPI DELLE LEGITTIME RICHIESTE DEI CITTADINI E FACCIA MEA CULPA

Abbiamo letto la risposta del PD di Rosignano in merito alla richiesta delle sale di emodinamica che attraverso la segreteria diretta da Bartalesi afferma no a scelte sull’onda emotiva, invitando a prendere decisioni su dati precisi. Siamo letteralmente senza parole. Vincenzo Paroli, vice presidente dell’ordine dei Medici di Livorno, Claudio Marabotti e Elio Venturini, Cardiologi dell’Ospedale di Cecina, che ricordiamo sono medici e professionisti che ogni giorno vivono questa realtà con tutte le loro criticità, insieme a centinaia di cittadini coinvolti con esperienze dirette o indirette come familiari delle persone colpite da infarto lungo tutta la costa livornese, sarebbero per il PD solo “emotivamente coinvolte” nell’affermare e ribadire con estrema fermezza e decisione la necessità di istituire le sale di emodinamica a Cecina e Piombino?
Queste dichiarazioni sono ancora una volta dimostrazione di quanto chi le pronuncia sia incoerente e peggio ancora fuori dalla realtà.

Il mondo medico e i cittadini che stanno firmando la petizione hanno avuto fin da subito una posizione chiara e precisa nel sostenere e supportare la richiesta delle sale di emodinamica, fatta su dati ed esperienze ben illustrate nei vari incontri pubblici tra cui quello che abbiamo organizzato a Rosignano e a cui era presente il vice sindaco Donati. Dov’era Bartalesi quando fin da ottobre si parlava della grave situazione riguardante la rete dell’infarto? Nessuno lo ha mai visto partecipare ad uno solo di questi incontri dove invece i cittadini hanno partecipato numerosi.
Inoltre, dato che il sindaco Lippi ha dichiarato che l’ASL non ha ancora pronti i dati sulla rete IMA dell’infarto (questo significa che non è mai stato predisposto un monitoraggio, cosa molto grave) su quale base il PD di Rosignano ha respinto la nostra mozione sulla richiesta delle sale di emodinamica a Cecina e Piombino ben conoscendo le criticità esposte ed illustrate al vice sindaco Donati?
La risposta è semplice, sul niente. Se fossero coerenti, dovrebbero chiedere scusa agli stessi cittadini.
Constatiamo inoltre che il PD, su questi gravi problemi, è assolutamente inadeguato e frantumato in tre posizioni diverse e contrastanti tra loro, segno evidente di una chiara confusione. Sarà meglio che si chiariscano le idee quanto prima, in gioco ci sono vite umane. Invitiamo i vari PD a risolvere le loro “emotività” e scendere dalle segreterie per parlare direttamente alle persone. Noi lo abbiamo fatto, siamo tra i cittadini con i banchetti a raccogliere non solo le firme ma le testimonianze dirette delle loro esperienze e i loro racconti. Sicuramente, se lo faranno, cosa di cui dubitiamo, vedranno una realtà molto diversa da quella che dichiarano, ma assolutamente vera e precisa, la realtà che moltissimi cittadini hanno purtroppo vissuto.
Il gioco di far passare i cittadini come persone non in grado di valutare ed esprimersi con cognizione di causa sulle mancanze di chi ci amministra è vecchio e assai poco edificante. Il PD quindi si occupi, come piuttosto dovrebbe, attraverso i sindaci, di tutelare con i fatti la salute dei cittadini, e chieda alla regione che siano realizzate le sale di emodinamica a Cecina e Piombino. Questo vogliamo, questo chiede il mondo medico, i comitati per la tutela della salute pubblica e centinaia di cittadini. E questo deve essere fatto.

Rispondi

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi