venerdì , 18 agosto 2017

LA SICUREZZA SULLE SPIAGGE NON PUO’ ESSERE MOTIVO DI GIOCHI POLITICI

“Constatiamo come il PD, il partito che governa Rosignano Marittimo, preferisca anteporre la politica a qualsiasi ipotesi di rafforzare la salvaguardia dei cittadini e della loro salute. Gli esempi non mancano, ma ancora una volta non possiamo che esprimere tutta l’amarezza e la preoccupazione, per questo disinteresse verso le persone. La mozione che avevamo presentato nello scorso Consiglio Comunale del 30 maggio, si occupava della tutela di residenti e turisti che frequentano la costa e le spiagge; Una mozione la nostra, che evidenziando alcuni episodi di cronaca accaduti nel quercetano, forniva anche l’occasione per discutere e valutare costruttivamente possibili miglioramenti sul tema dei soccorsi nelle aree balneabili in tutta la zona che va da Castiglioncello a Chioma; questa parte di costa infatti ha una conformazione particolare che non agevole in alcuni tratti le operazioni di soccorso.” dichiara Francesco Serretti, capogruppo.

“Avevamo chiesto, raccogliendo le proposte dei cittadini, di istituire per l’imminente stagione estiva, un presidio sanitario permanente a Castiglioncello, con un ambulanza distaccata per i mesi di giugno luglio ed agosto, o comunque un piano di soccorso più efficiente, anche via mare, così da raggiungere più velocemente chi dovesse trovarsi in difficoltà. L’efficienza del piano di soccorso predisposto dal Comune non era in discussione, quanto piuttosto il difficile trasporto in ambulanza dovuto alle tre rampe della scalinata da cui si accede alla spiaggia del quercetano; era logico aspettarsi l’approvazione, invece è stata respinta, nemmeno l’ipotesi di istituire una commissione per valutare la proposta è stata ritenuta valida dalla maggioranza.

Nei nostri atti oltre alle richieste c’è sempre una proposta, è il modo di procedere del Movimento 5 Stelle, ma purtroppo non riscontriamo la volontà di prenderle minimamente in considerazione, anche su temi così importanti per i cittadini.”è il commento di Elisa Becherini.

“Per il consigliere Toncelli (PD) l’attività di soccorso è già “svolta” dagli stabilimenti balneari, quando questi invece possono al massimo fornire un attività di primo soccorso, ma non garantire la piena e completa attività di soccorso, un’affermazione davvero maldrestra. Per la consigliera Prinetti (PD) invece non sussistono problemi, il servizio di soccorso predisposto va bene così, entrambi però sono stati smentiti da quanto dichiarato dal Vicesindaco Donati, che ammette il problema dell’accessibilità ed evacuazione di un infortunato, risolvibile a suo parere con la realizzazione dell’ascensore dei Bagni Italia. A rendere inutile la dichiarazione del Vicesindaco ci ha pensato l’Assessore Pia, affermando che prima di Settembre i lavori per la messa in opera dell’ascensore non saranno terminati.

Il tema della sicurezza dei cittadini non rientra nelle priorità di chi governa Rosignano, ed il dibattito a cui abbiamo assistito in Consiglio Comunale su questa mozione ne è l’ennesima prova, un vero teatro dell’assurdo.” chiude Mario Settino.

Rispondi

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi