sabato , 7 Dicembre 2019

LA COMMISSIONE CONSILIARE NON PUÒ SVOLGERSI: IMPEDITO L’ACCESSO ALLA SEDE COMUNALE

Ieri pomeriggio, venerdì 8 novembre, alle ore 15.00 doveva svolgersi la riunione della 3° Commissione Consiliare presso la Sala Riunioni al terzo piano, ex Fattoria Arcivescovile, in via del Torrione a Rosignano Marittimo, con il seguente Ordine del Giorno:
 
– Pianificazione dei lavori della Commissione.
 
Perché doveva? E’ semplice, non si è potuta svolgere in quanto abbiamo trovato il portone chiuso!!! Eppure c’era il numero legale, erano presenti il Presidente della Commissione ed il Vicepresidente.
 
Per quale motivo non è stato possibile svolgere la seduta? Per il semplice motivo che a quell’ora non sono stati aperti gli uffici!
 
Su richiesta telefonica del Presidente della Commissione, è stato risposto che tale carenza non poteva consentire nemmeno l’accesso all’edificio, per cui niente da fare. Eppure la convocazione ci era pervenuta tramite PEC il giorno 25 ottobre 2019 alle ore 10.54 con regolare e formale convocazione, quindi abbondantemente prima dei termini previsti dal regolamento comunale, ed in ogni caso, con tutto il tempo utile per spostarla ad altra data.
 
Ma tutto questo non è avvenuto. Perché? Quanto sopra mette in luce un fatto gravissimo: un’ Istituzione comunale non può svolgere le proprie funzioni nella sua sede naturale, trovando il portone chiuso, di fatto delegittima il ruolo del Presidente della Commissione (che l’aveva convocata nei termini e nei modi) e dei Consiglieri membri della stessa, che erano presenti.
 
Noi riteniamo che questo sia un limite alla democrazia, alle prerogative dei Consiglieri comunali (maggioranza e opposizioni), che vedono fortemente condizionato il loro ruolo, gli spazi e la partecipazione al confronto e alla discussione. Questo episodio non fa che confermare il fatto che da una parte si afferma di voler costruire un percorso di confronto con uno spirito collaborativo. e nella realtà si impedisce, addirittura con un portone chiuso, la seduta di una Istituzione comunale.
 
I cittadini devono sapere che le istituzioni che li rappresentano hanno l’obbligo di funzionare e che devono essere messi in grado di farlo dovunque e soprattutto nelle sedi preposte.
 
E’ possibile una cosa del genere? Un Consigliere comunale non può accedere alla sede Comunale in assenza del personale degli uffici? Da che ora a che ora si può svolgere attività istituzionale e in quali giorni?

Chi ci governa deve darci una #risposta.

 
Consiglieri comunali M5S

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Abbiamo a cuore la tua Privacy. Questo sito o gli strumenti terzi da questo sito utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Ho preso visione dell'Informativa estesa (Cookie Policy) e della Privacy Policy, continuando a navigare acconsento all'uso dei cookie. Maggiori informazioni (Privacy Policy ai sensi del GDPR – Regolamento UE 2016/679)

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi