martedì , 13 novembre 2018

IL PD DI ROSIGNANO DICE NO AL DECLASSAMENTO DELLA CHIRURGIA GENERALE IN FORTE CONTRASTO CON IL PD DI CECINA: RIPENSAMENTO VERO O SOLO DI FACCIATA?

C’è forse l’interessamento diretto affinché non ci sia la perdita di un posto di primario specifico, di riferimento politico?

TUTTO QUESTO ERA GIÀ PREVISTO DALL’IPOTESI DI RIORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI SANITARI OSPEDALIERI ILLUSTRATACI NELL’INCONTRO PUBBLICO DELL’11 APRILE A DONORATICO. IN QUEL CONTESTO NESSUN SINDACO (COMPRESO IL SINDACO DI ROSIGNANO) SI ERA PRONUNCIATO CRITICAMENTE SU TALE IPOTESI.

In pratica si tratta di una deliberazione della Direttrice generale dell’Asl Toscana Nord ovest (n.525 del 13 giugno) con il titolo “ Determinazione struttura complessa e attivazione struttura semplice dipartimentale” (Attualmente sospesa, sarà oggetto di un nuovo confronto tra Asl e Sindaci).

Il progetto dell’ASL prevede una sola UO complessa (che sarebbe quella di chirurgia oncologica ricostruttiva, mentre la chirurgia generale verrebbe declassata a UO semplice) determinando sicuramente una notevole riduzione in termini di quantità e di tipologia di interventi della chirurgia generale ovviamente a discapito dei cittadini del nostro territorio che saranno obbligati a migrazioni forzate verso altri ospedali.

La cosa evidente è che l’ASL sta potando ancora rami facendo finta di niente. Sopprime di fatto una UO complessa “pesante” (la chirurgia generale) e ne attiva una (Chirurgia oncologica e ricostruttiva della mammella) che al momento fa sorgere dei forti dubbi sulla necessità di realizzarla preso l’ospedale di Cecina, (quanti interventi ricostruttivi si faranno a Cecina, quando a Pisa, dove fanno la chirurgia demolitiva, possono fare altrettanto?). Tra l’altro, la senologia di Pisa (compresa la parte ricostruttiva) è gestita dall’AOU Pisana, che è totalmente autonoma dall’ASL e potrà tranquillamente operare indipendentemente dal fatto che a Cecina ci sarà una struttura dedicata alla ricostruzione Mapi.

Altro dubbio:

una donna che fa una mastectomia a Pisa, quanta voglia avrà di andare a fare la ricostruzione a Cecina quando lo stesso intervento viene fatto nella stessa struttura dove ha fatto la mastectomia? Dove conosce il personale, dove si è trovata bene?

Sembra che vogliano fornire una poltrona di primario per chi dirigerà la Senologia ricostruttiva a Cecina, indipendentemente dal fatto che questa serva davvero e che poi, nella realtà, lavori davvero o venga messa in disarmo dopo un anno o due. E’ evidente che due primariati di chirurgia non ci possono stare, ed ecco che fanno fuori il primariato di chirurgia generale.

Le giravolte del PD di Rosignano fanno pensare che si erano distratti; queste “distrazioni “ hanno un costo per i cittadini che si vedono privati di servizi sanitari, (esempio: quando venne fatta la scelta dell’intensità di cure smembrando la cardiologia, si disse che non sarebbe cambiato niente; nella realtà abolirono il monitoraggio al 60% dei pazienti).

IL PD:

– NON DICE NO ALLA SCELTA DI PRIVATIZZAZIONE DELLA DIAGNOSTICA (MEDIANTE L’APPALTO DI SERVIZI DIAGNOSTICI ALL’ESTERNO)!!

Magari richiedendo l’applicazione della L. Regionale n.84/2015, che all’art. 78 comma 2, prevede, ai fini dell’erogazione delle prestazioni ai cittadini, per ridurre le liste, l’apertura dei servizi diagnostici specialistici oltre l’orario di apertura.

Eppure la legge 84/2015 si poneva l’obbiettivo di riordinare la sanità regionale offrendo migliori e maggiori prestazioni ai cittadini (così sosteneva il PD approvandola in Regione nel 2015).

– NON DICE DI NO ALL’ACQUISTO DI PRESTAZIONI CHIRURGICHE IN LIBERA PROFESSIONE PER SOPPERIRE ALLE alle liste di attesa per le prestazioni chirurgiche.

Eppure la legge 84/2015 si poneva l’obbiettivo di riordinare la sanità regionale offrendo migliori e maggiori prestazioni ai cittadini.

I NO SI POTREBBERO DIRE PIU’ SPESSO!!!!! NON E’ MAI TROPPO TARDI!!!

I Consiglieri Comunali M5S Rosignano Mario Settino, Elisa Becherini e Francesco Serretti – M5S Cecina. Rosanna Farinetti

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Abbiamo a cuore la tua Privacy. Questo sito o gli strumenti terzi da questo sito utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Ho preso visione dell'Informativa estesa (Cookie Policy) e della Privacy Policy, continuando a navigare acconsento all'uso dei cookie. Maggiori informazioni (Privacy Policy ai sensi del GDPR – Regolamento UE 2016/679)

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi